TEL. 0434 504 711 | FAX 0434 504 747 | info@gea-pn.iteco@pec.gea-pn.it

Inumazione animali di compagnia

Secondo una ricerca del 2011 sui cani censiti in Italia,  il Friuli Venezia Giulia è la regione con il più alto rapporto fra cani / abitanti – 195 cani ogni 1.000 abitanti. La media italiana è di 94 cani ogni 1.000 abitanti.
Con questi numeri è abbastanza comune trovarsi di fronte al triste dovere di dare sepoltura al proprio cane o al proprio gatto.

I Comuni di CordenonsPordenone  si sono dotati di Regolamento Comunale sulla Tutela degli Animali che riportano le seguenti indicazioni.

INUMAZIONE ANIMALI

  1. È consentito il sotterramento di animali da compagnia di proprietà in terreni di privati cittadini od in aree individuate allo scopo e solo qualora sia stato escluso qualsiasi pericolo di malattie infettive ed infestive trasmissibili agli uomini ed agli animali (Regolamento CEE n.17774/2002).
  2. Il Veterinario che ha riscontrato il decesso di un animale da compagnia per malattia infettiva o infestiva trasmissibile agli uomini ed agli animali deve dare immediata comunicazione al Sindaco.

Comunicazione decessi

Comune di Cordenons
Il proprietario o il detentore ha l’obbligo di denunciare al Comune nel termine di quindici giorni dal verificarsi dell’evento la morte del cane, allegando il certificato veterinario o quello del servizio pubblico che ha curato il ritiro dell’animale

Comune di Pordenone
È obbligatorio comunicare al Comune  il decesso del proprio cane iscritto all’anagrafe canina attraverso il seguente form Comunicazione decesso dove si devono indicare le cause del decesso.

DEIEZIONI ANIMALI

Obbligo di raccolta degli escrementi

  1. I proprietari degli animali o le persone anche momentaneamente incaricate della loro custodia hanno l’obbligo di raccogliere gli escrementi prodotti dagli stessi, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro del luogo.
  2. L’obbligo di cui al presente articolo sussiste per qualsiasi area pubblica, di uso pubblico o comunque aperta al pubblico dell’intero territorio comunale, comprese quelle eventualmente destinate ai cani stessi.
  3. I proprietari degli animali o le persone anche momentaneamente incaricate della loro custodia hanno l’obbligo di essere muniti degli strumenti idonei ad ottemperare a quanto previsto dal comma 1.
  4. Tali oggetti devono essere esibiti su richiesta di controllo da parte della Polizia Municipale o degli appositi addetti, autorizzati dal Sindaco alla gestione delle aree verdi o degli spazi destinati ai cani.
  5. Sono esclusi dall’osservanza del presente articolo i non vedenti che utilizzano cani appositamente addestrati
logo